L’inciviltà non ha giustificazioni. L'incivile è sempre nel torto
domenica 17 dicembre 2017

L’inciviltà non ha giustificazioni. L’incivile è sempre nel torto

Per l’inciviltà non esistono né scusanti né giustificazioni. L’incivile è sempre nel torto. La denuncia e le foto inviate da un lettore sull’inciviltà imperante da sempre al Lungomare di Molfetta. Le nostre riflessioni in merito.

Molfetta, Lungomare Marcantonio Colonna – Foto del 01/09/2017

«Molfetta sempre più sporca, aumentano gli incivili, cosa succederà tra qualche giorno quando Molfetta festeggerà la tradizionale Festa della Madonna dei Martiri? Che immagine offriremo ai tanti forestieri e turisti che parteciperanno alla nostra festa?  Dopo un anno e mezzo di assenza, oggi stavo passeggiando sul Lungomare Marcantonio Colonna e cosa vedo?…  “La bellezza del nostro paese”. Non ho più parole, queste foto spiegano tutto».

E’ un nostro lettore che scrive, lo stesso che ci ha inviato le foto che pubblichiamo oggi. In merito a queste immagini e alla triste missiva, qualcosa però vogliamo scrivere anche noi. Innanzitutto, è utile ribadire un concetto molto semplice: non esiste giustificazione alcuna all’inciviltà, punto! Come abbiamo sempre sostenuto, si può criticare qualsiasi modalità di conferimento dei rifiuti, l’assenza di gettacarte in alcuni quartieri della città, l’efficienza o meno di un servizio di pulizia di piazze, strade, marciapiedi e quant’altro, ma non esiste giustificazione alcuna per l’incivile. Sia chiara una volta per tutte questa cosa.

Molfetta, Lungomare Marcantonio Colonna – Foto del 01/09/2017

La politica ha le sue responsabilità, su questo non ci piove, come sempre d’altronde, quando qualcosa non funziona, quando un servizio di ordinaria amministrazione qual è quello della pulizia di una città non è al top per svariate ragioni. Vero è che i rifiuti hanno invaso la città , qualche mese fa i cumuli di rifiuti, in città come nell’agro, avevano raggiunto livelli spaventosi ed è stato necessario avviare delle operazioni straordinarie di pulizia. Ma sicuramente non si possono giustificare in ogni caso gli incivili che buttano tutto dove gli capita. Lo ribadiamo: l’inciviltà non ha giustificazioni!

Entrando più nello specifico, le foto che ci ha inviato il lettore, ci documentano un andazzo che, purtroppo, è consolidato da anni: quello di buttare i rifiuti oltre il parapetto del lungomare. Questo comportamento non può e non deve essere consentito ma, soprattutto, non va mai giustificato, in ogni caso, anche in assenza totale di gettacarte o bidoni per la raccolta differenziata. Abbiamo scritto “assenza totale” per estremizzare il concetto, ma sappiamo bene che tutti i locali pubblici che somministrano alimenti e bevande sono dotati oramai di bidoncini per conferire i rifiuti derivanti dalla fugace consumazione di cibi bevande.

In ultimo, vogliamo lanciare una provocazione: chissà se sia legittimo indire un concorso intitolato “CACCIA ALL’INCIVILE” con un premio a chi riesce a fornire foto o qualcosa che possa provare e consentire sanzioni agli incivili. La premessa al concorso dovrebbe essere l’inasprimento delle sanzioni.

Commenti



Lascia un commento

Ricorda che il commento deve essere approvato dall’amministratore del portale. Se il commento contiene insulti o accuse infondate, sarà cancellato. La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *