Puni, il rapper molfettese, pubblica l’album "Oggetti smarriti" su vinile
domenica 17 dicembre 2017

Puni, il rapper molfettese, pubblica l’album “Oggetti smarriti” su vinile in tiratura limitata

Puni, rapper e beatmaker classe ‘81, nel corso del 2017 ha fondato la sua etichetta discografica, la Mlphat Records. Primo frutto di questo progetto è “Oggetti smarriti”, fuori dal primo ottobre in pre-order su www.puni.biz, il suo primo disco su vinile in edizione limitata di 300 copie, con artisti del calibro di Ice OneDj ArgentoEsaDj Dose FunkSista NeishFrank FineLuca BadLizharde ancora Primo Brown, al quale l’mc di Molfetta dedica l’interno album.



Puni, il rapper e beatmaker molfettese

Puni, rapper e beatmaker classe ’81, nasce a Molfetta (BA) e, sin da subito, nel pieno della golden-age e dei graffiti, si innamora della cultura hiphop e ne approfondisce ogni sua forma. Si fa conoscere già nella seconda metà degli anni ’90, grazie ai primi mixtape e ai primi demo, recensiti su riviste storiche come Aelle e Groove. Nel 2004 pubblica “Tolleranza Zero”, suo primo album, acerbo ma già molto duro, con la partecipazione di Primo Brown, PK, Martina May, Zio Pino e tanti altri nomi più o meno noti della zona.

Successivamente, nel 2007, esce con “Tequila”, secondo lavoro più elettronico e sperimentale, nel quale duetta persino con Caparezza, suo compaesano più celebre, nel famosissimo brano “Abbatti le mani”, oltre a tanti altri artisti locali. Numerosi live e lavori underground lo portano a farsi conoscere in tutta Italia e, dopo anni di studio, rime e beat, ritorna sulla scena, nel 2014, con “Polvere”, album dal suono classico apprezzatissimo da tutta la scena italiana, con brani ormai storici come “Where the party at”, “Saluti e baci”, “Sai come va” e tanti altri. I riscontri positivi della critica, l’amore dei supporter e il sostegno dei suoi collaboratori di sempre, Dj Dose Funk e dj Don Danny, lo spingono a produrre, dopo solo due anni, “Ars Longa, Vita Brevis”, ennesima perla dal forte sapore boom-bap: “Pablo Escobar”, “Game Over”, “Molfetta è mia”, sono solo alcuni degli estratti più famosi, riconoscibili dal suo stile unico e fortemente hardcore, oltre a “H.I.P.H.O.P. remix”, celebre per il video girato fra le strade di New York.

Nel 2017 fonda la sua etichetta discografica, la “Mlphat Records”, e produce “Oggetti smarriti”, suo primo disco su vinile, con artisti del calibro di Ice One, Dj Argento, Esa, Dj Dose Funk, Sista Neish, Frank Fine, Luca Bad, Lizhard e ancora Primo Brown, scomparso pochi anni prima, al quale dedica l’intero album.